parliamo di

Smashburger

l’hamburger che ha stravolto le regole!

Scopri cos’è lo smashburger e perché ha creato così tanto clamore

Cos’è lo SmashBurger?

Lo SmashBurger, o hamburger smashed, è un tipo di hamburger nato dall’esigenza di servire un hamburger in modo più rapido ad una grande massa di popolazione. Parliamo di quelle persone che scendevano dalle navi durante gli anni ‘20 del ‘900, immagina che l’affluenza era davvero importante, migliaia di persone che arrivavano fameliche ai baracchini di street food.

Per risolvere questa necessità è stato inventato lo SmashBurger. La sua tecnica di cottura, detta smashed, consiste nello schiacciare il Patty (disco di carne) sulla fonte di calore: griglia, barbecue o padella di ghisa. Si tratta di un hamburger più sfizioso. Questa invenzione ha aiutato molto nel semplificare notevolmente il processo di cottura, pochissimo tempo rispetto al metodo tradizionale, ma non solo.

A differenza della cottura tradizionale dell’hamburger, dove lo stesso viene appoggiato delicatamente sulla fonte di calore, la cottura dello smashburger è un un po’ più decisa. Come avrai intuito, la parte fondamentale di questa cottura è lo “smashed”, quindi lo “schiacciamento” del patty di carne che può avvenire con una pressa da cucina.  Alcuni puristi del settore diranno che questa tecnica è pressoché errata per via dei succhi della carne persi durante questa fase, ma questo è proprio uno degli obiettivi dello Smashburger: stravolgere le regole!

Questo non vuol dire rovinare la carne ma sperimentare una cottura diversa per ottenere comunque un ottimo risultato, sopra le aspettative.

Sappiamo tutti che mantenere i succhi della carne è un tema essenziale per una buona riuscita della cottura, ecco perché in questo caso sarà fondamentale la reazione di Maillard.

Il modo per non far uscire i liquidi? La reazione di Maillard!

Chi è un vero amante del barbecue e delle grigliate in generale avrà sicuramente sentito parlare di questa favolosa reazione chimica. Si tratta della tecnica che rende le nostre bistecche succulenti e coperte da una crosticina esterna che dona un sapore e una texture deliziosa. È una reazione che coinvolge le proteine della carne e, soprattutto, gli amminoacidi che reagiscono alle alte temperature formando la crosticina di cui parlavamo poco fa!

La reazione di Maillard avviene intorno ai 138 °C ed è proprio a questa temperatura che viene schiacciato l’hamburger. Per evitare di rovinare la carne, però, dovrai fare attenzione ad alcune cose, prima di tutto la freschezza della carne. Puoi trovare la nostra selezione di Smashburger direttamente qui, potrai scegliere tra: Wagyu australiano, Bue Nero di Salamanca, Rubia Gallega e il mix di Patanegra e Cistorra (per chi ama sapori più particolari e sfiziosi).

La selezione di Smash Burger sarà, per tua comodità, in un’unica scheda prodotto, così che tu possa scegliere quella che preferisci e comporre la BURGER BOX perfetta!

Smashburger: come farli

Dopo aver scelto il tuo Smashburger preferito non ti resta che procedere con la cottura ma per ottenere un risultato vicino alla perfezione, bisognerà tener conto di alcuni fattori importanti.

Ti sarà di aiuto questo video fatto in collaborazione con Marco Agostini, guru del BBQ Creativo, che si è messo all’opera con i nostri Smashburger realizzando per ognuno una ricetta sfiziosa che sicuramente ti conquisterà!

Ora tocca a te!

Prova i nostri Smashburger e applica la ricetta che preferisci tra quelle illustrate da Marco e goditi il finale!

Clicca qui e scegli lo Smashburger che preferisci!

Vuoi condividere la tua ricetta?
Vieni a trovarci sui nostri canali social per condividere con noi la tua grigliata Smash!

Instagram
Facebook